Libri d’estate 2006

le copertine dei 4 libriCosa c’è meglio di un libro da portarsi via d’estate? Ecco, una piccola rassegna di libri recenti da mettere in valigia. Tutti sono legati al mondo internet ed hanno attinenza con l’argomento principale di questo blog.
La speranza è che non siano gli unici, ma siano accompagnati da altri, magari più adatti al clima di evasione e di propensione ad elaborare pensieri nuovi che spesso regala l’estate.

Il primo testo, “Web design in pratica” di Sofia Postai per Tecniche Nuove, si rivolge a un webmaster principiante, che cominica a porsi domande che spesso, a torto, non si fa neanche lo sviluppatore smaliziato.
Con un linguaggio frizzante e ricco di esemplificazioni semplici, l’autrice prende per mano il lettore e lo invita a visitare le tante stanze che popolano il web tra porte sbattute, percorsi irraggiungibili ed errori marchiani di navigazione. Facile da leggere, utile da sapere.

Il secondo è “Organizzare la conoscenza. Dalle biblioteche all’architettura dell’informazione per il Web”, di Luca Rosati, Claudio Gnoli e Vittorio Marino, edito da Tecniche Nuove.
Qui il discorso si fa più approfondito, il linguaggio più tecnico.
Si parla di criteri di organizzazione e di classificazione dell’informazione, con particolare riguardo alla Pubblica Amministrazione. Vengono svelati alcuni elementi ed alcune implicazioni della classificazione a faccette, alternativa “umana”, in quanto più vicina alle caratteristiche del pensiero umano, alla classificazione ad albero.

Il terzo è “Il divario digitale. Internet e le nuove disuguaglianze sociali” di Laura Sartori, edizioni Il Mulino.
Noi che ci occupiamo di accessibilità abbiamo scoperto la necessità della comunicazione senza barriere. Ma, affinchè diventi universale, non basta probabilmente che sia accessibile a tutti.
E’ importante che vengano eliminate le disparità di opportunità; è necessario impegnarsi affinche le scuole, le biblioteche, i centri di servizio pubblico si adoperino in una nuova alfabetizzazione che conosca i limiti di uno sviluppo tecnologico per pochi, sappia aspettare e formare chi è meno attrezzato e poi riparta senza lasciare indietro nessuno. Almeno, potenzialmente.

Il quarto libro è “Legge 04/2004 dalla teoria alla realtà. Normativa, sviluppo e verifica dell’accessibilità di siti INTERNET, beni e servizi informatici della Pubblica Amministrazione”. L’autore è Roberto Scano per IWA-Italy.
Testo già conosciuto da molti docenti, è di grande importanza per guidare la realizzazione di siti conformi ai Requisiti Tecnici della legge italiana, grazie ai molti esempi di verifica contenuti ed alla guida all’uso delle risorse presenti nella barra dell’accessibilità.

Oltre a questi titoli, rimangono ovviamente sempre validi “Ecologia dei siti web” di Maurizio Boscarol, storico libro di iniziazione al web per molti nostri docenti, e “CSS. La guida completa” di Gianluca Troiani, massimo riferimento italiano sui Fogli di Stile.